La vera meta è il viaggio stesso

Di vette da scalare me ne sono imposte tante. Un po’ per carattere, un po’ perché le sfide mi fanno sentire una super giovane (e costano meno di un toy boy e sono meno pericolose del bungee jumping).

Giornalista freelance, professionista dal 2008 (per le cose serie push IT), amo raccontare storie – che siano quelle di persone, imprese, organizzazioni – che hanno un impatto sulla realtà e siano espressione di un cambiamento sociale. Sono curiosa e mi piace ascoltare per cui il gioco è fatto.

Lo faccio ormai quasi solo online (la carta stampata mi ha un po’ tradito) e questo mi ha fatto scoprire che per raccontare una storia serve imparare a farlo in 2000 battute, 140 caratteri, 50 hashtag e 10 immagini.  E così ho studiato (e continuo a farlo) le piattaforme social sulle quali mi diverto parecchio a sperimentare.

Questo mi ha portato a collaborare anche con agenzie di comunicazione e uffici stampa. E anche a ideare piani di comunicazione per persone-imprese-enti che volevano dare vita alla loro immagine, in modo un po’ diverso dal solito.

Lontano dall’etica del vero giornalismo? No, non credo proprio. Solo una giornalista che si è piacevolmente adattata ai tempi e ai modi dell’oggi, senza perdere i suoi valori etici e d’identità.

 

Mi trovate su:

facebooktwitterlogo instagram00-medium-2-logo